Le auto connesse sono una realtà presente e futura, diversamente si può dire delle strade “smart” che non sono altrettanto sviluppate e diffuse. Per questo 3M, in collaborazione con il Dipartimento dei Trasporti del Michigan, ha annunciato la realizzazione di un tratto autostradale ad alta tecnologia in cui le auto connesse possano circolare fruttando al massimo i loro sistemi.

Sarà lungo quasi 5 kilometri. Obiettivo del progetto è realizzare un’infrastruttura moderna e dotata di tutte le tecnologie utili per rendere efficace e sicura la circolazione delle auto connesse. Il progetto andrà a far parte dell’I-75 modernization project e si colloca nella zona di Oakland County, dove entro i prossimi quattro mesi verrà costruita una delle prime strade “smart” al mondo.

Ma come deve essere una strada “smart”? La leggibilità delle segnaletica verticale e orizzontale, oltre a quella provvisoria, deve essere eccellente. Allo stesso modo, i sistemi di identificazione dei veicoli e le infrastrutture di comunicazione non possono presentare punti deboli.

La I-75 verrà dotata di linee di demarcazione “all weather” (leggibili in ogni condizione climatica), segnali retroriflettenti con tecnologia smart sign e dispositivi DSRC (dedicated short-range communication) per la comunicazione tra veicolo e infrastruttura. Tutto questo per ottenere una ridondanza di informazioni, al fine di garantire la massima affidabilità nello scambio di informazioni tra auto e strada.

Questa iniziativa è parte del più ampio progetto di modernizzazione della Interstate 75, una delle arterie principali degli Stati Uniti che verrà modificata in alcuni tratti per garantire flussi di traffico più sicuri ed efficienti. Un progetto che prevede l’installazione di diversi dispositivi di comunicazione e sicurezza.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami