All’inizio dell’anno, al CES di Las Vegas, Intel presentò Compute Card, una piattaforma modulare pensata per stravolgere il funzionamento e la connessione dei dispositivi. Si tratta di una soluzione che strizza l’occhio al mondo dell’Internet of Things (frigorifero, forno, Tv…) ma anche ai personal computer e i tablet!!

Ieri 30 maggio al Taipei Computex il colosso californiano ha ufficializzato il tutto.

In così poco spazio Intel è riuscita ad integrare tutto ciò che serve per il funzionamento autonomo.  Il collegamento di Compute Card ai vari dispositivi avviene tramite uno slot, di cui quest’ultimi dispongono, basato sul recente standard “USB C plus extension” che garantisce segnali USB, PCIe, HDMI, DisplayPort e altri per interfacciare la scheda e il prodotto.

Parlando del lato tecnico abbiamo processori Celeron o i5, fino a 4 GB di RAM LPDDR3-1866MHz, 64GB o 128GB SSD PCIe di storage e connettività Wi-Fi ac e Bluetooth 4.2. Da oggi è disponibile il Compute Card Device Design Kit, che permette ai partner di Intel di creare hardware compatibile con Compute Card. Tra questi annoveriamo LG Display, Sharp, Dell, HP e Lenovo. Ad agosto partiranno le spedizioni delle prime Compute Card, inizialmente disponibili nelle 4 configurazioni seguenti:

Voi cosa ne pensate di questa nuova idea di Intel? Come sempre fateci sapere la vostra sui nostri social FacebookTwitterGoogle+Youtube o con un commento qui su hdwzone.com!!!

 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami