L’Italia,come tutti gli altri paesi comunitari, avrà la possibilità di ricevere milioni di euro a fondo perduto per l’acquisto e l’installazione di apparecchiature Wi-Fi, grazie al progetto WiFI4EU.

Il 29 maggio Parlamento UE, Consiglio UE e Commissione UE hanno sancito l’accordo per il finanziamento dell’iniziativa che punta ad ottenere una copertura capillare entro il 2020 di 6000/8000 municipalità. Si parla di un fondo complessivo di 120 milioni di euro.

Potranno fare richiesta a Bruxelles tutti gli organismi che svolgono un servizio pubblico. L’Europa finanzierà componenti e installazione, mentre “l’organismo locale pagherà per la connettività e la manutenzione delle attrezzature”. Per i cittadini ovviamente non sarà previsto alcun esborso.

“Le autorità locali saranno incoraggiate a sviluppare e promuovere i propri servizi digitali in settori quali l’amministrazione online, la telemedicina e il turismo elettronico”, si legge nella nota di presentazione. “L’iniziativa WiFi4EU sarà accessibile mediante procedure semplici e non burocratiche, quali domande online, pagamenti effettuati con buoni e requisiti di controllo leggeri”.

I progetti saranno selezionati in base all’ordine di presentazione. L’unica discriminante è che saranno privilegiate le zone in cui non esiste ancora wi-fi pubblico o privato con caratteristiche simili.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami