L’SMS è ancora molto popolare, nonostante l’ondata di messaggistica istantanea, tuttavia, potrebbe scomparire molto più rapidamente di quanto si potesse immaginare. Google e la GSM Association concordano infatti sulla sostituzione di questo formato con un altro chiamato “SCR”, che permette non solo di inviare messaggi, ma anche i codici QR, immagini, GIF, collegamenti ipertestuali e permette di aggiungere un sacco di informazioni al messaggio inviato, come ad esempio il tempo di invio e ricezione, aprendo il messaggio, sarà ad esempio possibile sapere se il ricevente sta scrivendo un messaggio.

Sviluppato dalla GSM Association, il nuovo standard non è attualmente ancora supportato dagli smartphone in commercio. Google, per portare avanti il ​​progetto, sarebbe riuscito a conquistare diversi operatori, produttori di smartphone e operatori del settore, con ciò potrebbe vedere la realizzazione di questo progetto nei prossimi mesi.

Per il momento, è difficile dire esattamente da quando i consumatori potranno mettere le mani su dispositivi in ​​grado di inviare e ricevere SCR o se i nuovi terminali saranno ancora in grado inviare e ricevere gli SMS.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami