“I giocatori sono stati delusi con la loro esperienza, quella mattina, e abbiamo sentito  fischi e gridando dalla folla” scrive John Hanke, amministratore delegato di Niantic, sul blog aziendale 25 Luglio. Questo fine settimana si è tenuto presso Grant Park di Chicago (USA) il Pokémon Go Fest, organizzato in occasione del primo anniversario del gioco e dovrebbe segnare l’arrivo dei Pokémon leggendari all’interno dell’applicazione.

Purtroppo, vari problemi tecnici hanno rovinato l’evento per molti dei giocatori. Nel suo articolo, John Hanke ribadisce le scuse al pubblico e le ragioni malfunzionamenti.

In primo luogo, John Hanke dice che i bug dall’applicazione hanno generato problemi al gioco e alle autenticazione di alcuni utenti. Ma ha detto che le squadre di tecnici sono stati in grado di risolvere il problema in modo rapido (per la maggior parte dei giocatori) modificando le impostazioni del server. Se si crede al padrone di Niantic, la ragione principale dei problemi di accesso al gioco è causata delle reti saturate dai troppi giocatori.

Eppure, prima della manifestazione, la società ha presentato le stime del numero di partecipanti e il consumo di larghezza di banda da parte dei singoli operatori in modo da potersi organizzare per garantire una buona copertura di rete. Alla fine, alcune reti Niantic dovevano ampliare dell’area di gioco al di fuori del Grant Park in modo che potevano connettersi da luoghi meno affollati.

Infine, ricordiamo che il CEO di Niantic conclude il suo articolo annunciando l’arrivo in Pokémon Go due altre creature leggendarie, Moltres e Zapdos, durante le prime settimane di agosto.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami