La settimana scorsa è emerso che OnePlus stava conducendo un’indagine dopo che un certo numero di clienti si è lamentato di addebiti fraudolenti con carta di credito. Ora la società ha fornito un aggiornamento sulla questione, affermando che il suo sito Web è stato attaccato da uno script dannoso che rubava i dettagli della carta di credito, con conseguenze fino a 40.000 persone.

L’azienda ha rilasciato scuse per l’incidente e afferma di aver contattato coloro che ritiene possano essere stati direttamente interessati. In una dichiarazione, OnePlus spiega che nel corso di un periodo di due mesi, i clienti che hanno inserito i dettagli della propria carta di credito su oneplus.net potrebbero essere a rischio.

Lo script dannoso che è stato iniettato nel sito è stato rimosso e OnePlus afferma che il server in questione è stato messo in quarantena. Al momento non è chiaro chi potrebbe essere stato dietro l’attacco, né la compagnia ha dato alcun cenno all’impatto finanziario che ha avuto sui clienti.

Ecco la dichiarazione completa di OnePlus.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami