Google Brain, divisione dell’azienda dedicata all’intelligenza artificiale , ha grandi aspettative per la scrittura di articoli di Wikipedia. E gli esperimenti condotti di recente sembrano essere un primo passo per raggiungere questo risultato abbastanza soddisfacentemente. I ricercatori hanno istituito un protocollo per valutare le capacità della loro IA in quest’area.

Un’intelligenza artificiale di Google in grado di scrivere articoli di Wikipedia?

Per scrivere l’articolo, l’intelligenza artificiale potrebbe basarsi su due tipi principali di fonti: una basata sui risultati del motore di ricerca di Google, tenendo conto delle prime dieci pagine di risultati, l’altra sulle fonti indicato nelle pubblicazioni di Wikipedia.

È quindi necessario che l’intelligenza artificiale trovi un modo per realizzare il suo sommario. La procedura si svolge quindi in due fasi distinte: la prima è una ” sintesi estrattiva “, la seconda è una ” sintesi astrattiva “.

Un’IA capace di scrivere un articolo di Wikipedia? Sì ma …

Innanzitutto, l’IA deve scegliere una sottocategoria di dati che è considerata la più importante. Questo è, in un certo modo, per fare una prima selezione, sapendo che al momento la memoria del software ha ancora una capacità limitata e che la selezione di testi più lunghi che possono essere sequenziati sarà un vera sfida per il futuro.

È da questi dati selezionati che la IA concepisce un riassunto. Se in termini linguistici, i sommari proposti dal software sono nel complesso soddisfacenti, tutto ciò è ancora imperfetto, le frasi selezionate sono ripetitive. Allo stesso modo, alcuni articoli della IA mancano di neutralità, colpa della selezione fatta da Google.

In breve, l’intelligenza artificiale non sa ancora come ordinare tra fonti affidabili e suggestive, ma i ricercatori di Google Brain sono soddisfatti di questi primi risultati, considerando che ” ulteriori ricerche per migliorare l’algoritmo potrebbero essere più proficue “. Un’ottimizzazione del dispositivo è quindi del tutto possibile nel prossimo futuro.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami