Il team responsabile di questo folle progetto, Vahana, ha fatto una prima prova di questo taxi volante autonomo. Il 31 gennaio, l’Alpha One decollò da Pendleton, in Oregon. Certo, l’aereo non è andato molto lontano: è rimasto a un’altezza di 5 metri e il volo è durato 53 secondi. Tuttavia, è la prima volta che convalida le scelte tecnologiche di Airbus, questo taxi volante è completamente volato da solo, senza un pilota. Un secondo volo è stato effettuato lo stesso giorno, con lo stesso prototipo.

Primo volo di successo

L’obiettivo di Vahana è progettare un drone, alimentato da elettricità, in grado di trasportare un passeggero, tutto automaticamente: basta indicare la destinazione desiderata e il dispositivo gestisce il resto. L’obiettivo di Airbus è soddisfare le nuove esigenze della mobilità urbana e democratizzare il trasporto aereo personale.

Airbus ha lavorato a questo progetto per due anni e da quello che possiamo vedere, le cose stanno procedendo bene. Resta ancora da ottenere dalle autorità un cambio di legislazione per consentire a questi dispositivi di circolare nel cielo urbano

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami