Questa è una delle domande più comuni che i produttori devono affrontare dai loro clienti (e dai giornalisti tecnologici) è “quando il dispositivo XYZ sarà aggiornato alla versione più recente di Android. Spesso la risposta è vaga sui lavori degli  aggiornamenti. Ora Sony ha documentato la propria politica di aggiornamento affinché tutti possano vederli e ricordarli in futuro.

XperiaBlog è riuscito a mettere le mani sulla politica ufficiale di aggiornamento di Sony, che descrive in dettaglio la loro politica di aggiornamento. I dispositivi premium riceveranno un supporto completo di due anni dopo il lancio, ma quando si tratta di dispositivi di fascia media, le notizie non sono così buone.

Nel solito waffle che sentiamo da molti produttori, la “policy” di Sony sui loro dispositivi di fascia media ha dichiarato:

Miriamo a supportare tutti i dispositivi della gamma premium con gli ultimi aggiornamenti di Android per due anni dopo il lancio del dispositivo. Potremmo scegliere di non aggiornare un dispositivo mid-range o entry-level se il test non soddisfa i nostri standard rigorosi e riteniamo che l’hardware non sia in grado di fornire un’esperienza utente stabile.

Non è una grande notizia se possiedi o hai in programma di possedere un dispositivo di fascia media, ma ricorda che non sono da soli sul povero carro di aggiornamento. Anche se le ammiraglie ricevono due anni di supporto, non vi è alcun commento su quanti aggiornamenti di versione di Android sono inclusi, o sulla frequenza con cui vengono implementate le patch di sicurezza. È stato confermato che

  • Xperia XA1,
  • Xperia XA1 Ultra,
  • Xperia L1,
  • Xperia XA1 Plus,
  • Xperia XA2,
  • Xperia XA2 Ultra,
  • Xperia L2,
  • Xperia X Performance,
  • Xperia X,
  • Xperia X Compact,
  • Xperia XZ,
  • Xperia XZ Premium,
  • Xperia XZs,
  • Xperia XZ1
  • Xperia XZ1 Compact

riceveranno patch di sicurezza Per “Meltdown” e “Spectre”.

Non ci sono informazioni su quanto presto verranno rilasciate le patch di sicurezza (“regolari”), su quanti aggiornamenti di versione si ottengono con ciascun telefono e su come decidono quali dispositivi di fascia media ricevere gli aggiornamenti.

L’intera situazione di aggiornamento è qualcosa che Google non è stato in grado di risolvere dall’inizio di Android. Sperano di contribuire ad accelerare gli aggiornamenti con Project Treble. Ora abbiamo c’è solo bisogno di vedere più produttori iniziare a rilasciare i telefoni con Oreo installato.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami