Google ha annunciato che le pubblicità per le criptovalute saranno bandite dalla sua piattaforma a partire da giugno. Il divieto riguarda non solo le valute come Bitcoin ed Ethereum, ma anche prodotti correlati come offerte iniziali di monete, scambi di criptocurreny e portafogli digitali.

L’annuncio è arrivato poiché Google si affida alla nuova tecnologia per rilevare e rimuovere gli annunci che violano le norme. La società afferma di aver rimosso oltre 3,2 miliardi di annunci nel 2017 e, sebbene non fornisca una ragione precisa per il divieto degli annunci di criptovaluta, afferma che fa parte del “miglioramento dell’esperienza degli annunci sul Web”.

Le nuove politiche di Google non sono limitate solo alle criptovalute, ma anche a vari prodotti e servizi di gioco d’azzardo. Il divieto inciderà sugli annunci pubblicati nelle ricerche Google, su YouTube e su quelli visualizzati in app mobili di terze parti.

La notizia non è stata accolta con particolare favore, con il valore di Bitcoin, Ethereum e Ripple che sono scesi dopo l’annuncio.

Scott Spencer, direttore delle pubblicità sostenibili di Google, ha dichiarato:

Aggiorniamo costantemente le nostre norme non appena vediamo emergere nuove minacce. L’anno scorso abbiamo aggiunto 28 nuove norme per gli inserzionisti e 20 nuove norme per i publisher per combattere le nuove minacce e migliorare l’esperienza degli annunci online. Quest’anno abbiamo aggiornato diverse politiche per indirizzare gli annunci in prodotti finanziari non regolamentati o speculativi come opzioni binarie, criptovaluta, mercati dei cambi e contratti per differenza (o CFD). Inoltre, abbiamo aggiornato le nostre norme sugli annunci di giochi a distanza per affrontare nuovi metodi di gioco d’azzardo con oggetti che hanno valore reale (ad esempio, il gioco delle pelli).

In un aggiornamento delle politiche pubblicitarie , Google introduce le nuove restrizioni sui prodotti finanziari:

Nel mese di giugno 2018, Google aggiornerà la politica dei servizi finanziari per limitare la pubblicità di Contratti per differenza, rolling spot forex e spread betting finanziari. Inoltre, gli annunci per quanto segue non potranno più essere pubblicati:

  • Opzioni binarie e sinonimi
  • Criptovalute e contenuti correlati (inclusi, a titolo esemplificativo ma non esaustivo, offerte di monete iniziali, scambi di criptovalute, portafogli di criptovalute e consigli di trading di criptovalute)

Non sarà più possibile pubblicare annunci per aggregatori e affiliati per quanto segue:

  • Contratti per differenza
  • Forex spot a rotazione
  • Scommesse finanziarie
  • Opzioni binarie e sinonimi
  • Criptovalute e contenuti correlati.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami