Google ha rilasciato  Beta di Google Web Designer 3.0 , il suo strumento di produzione di contenuto HTML5 per Windows, Mac e Linux. Sebbene sia rivolto principalmente agli inserzionisti, lo strumento può essere adattato anche ad altri contenuti e supporta anche JavaScript, CSS e XML.

La versione 3.0 introduce diverse nuove funzionalità. Innanzitutto, gli utenti sono ora in grado di modificare l’ambiente pubblicitario tramite il menu File> menu Ambiente annunci. Se supportato, gli utenti possono passare facilmente tra DoubleClick, AdMob, AdWords e Annuncio non Google.

Gli utenti hanno anche la possibilità di aggiungere rapidamente componenti al centro dello stage semplicemente facendo doppio clic su di essi nel pannello Componenti.

È stato aggiunto un nuovo componente per l’inclusione di modelli 3D interattivi per l’utilizzo della versione beta: per ora, solo un numero limitato di utenti sarà in grado di pubblicare annunci utilizzando il componente. Il pannello Proprietà è stato migliorato per consentire agli utenti di sfogliare il proprio file system per fonti di immagini e video, mentre un pannello della Guida (scegli Aiuto> Centro assistenza> pannello Guida) consente di visualizzare gli articoli della guida nella finestra principale del programma.

Sono stati inoltre implementati numerosi miglioramenti delle prestazioni, tra cui una correzione per diversi problemi relativi alla timeline e alla modalità rapida.

In totale, sono stati risolti 24 problemi: vedere le  note di rilascio  per un elenco completo. Notevoli beneficiari di correzioni tra cui la timeline, lo spazio di lavoro (sia i pannelli che l’interfaccia utente), pannello CSS. L’articolo include dettagli su un ampio numero di problemi noti, evidenziando ancora una volta lo stato beta permanente dello strumento.

Sebbene Google Web Designer sia principalmente rivolto agli inserzionisti che desiderano creare contenuti multipiattaforma (inclusi contenuti animati basati su eventi) in CSS, Javascript e XML, lo strumento può essere orientato verso altri usi tramite il menu File> Nuovo, ignorando i modelli per creare contenuti da zero. Mira ad essere user-friendly attraverso l’uso di evidenziazione della sintassi, completamento automatico del codice e la possibilità di passare da un’interfaccia visuale a quella di codifica.

Google Web Designer 3.0 Beta  è ora disponibile come download gratuito per Windows (Windows 7 o versioni successive), Mac (OS X 10.9 o versioni successive) e Linux (solo per le principali distribuzioni a 64 bit).

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami