Questa è la fine di Spectre e Meltdown per Intel? Quasi. Brian Krzanich, l’attuale CEO del marchio, ha appena pubblicato un messaggio sul suo blog ufficiale in cui afferma che i processori che usciranno quest’anno saranno fisicamente immuni da due delle tre varianti di attacchi scoperti dagli esperti di sicurezza di Google . Una dichiarazione che riecheggia la sua promessa fatta a fine gennaio .

Spettro e fusione: due nomi, tre varianti …
I ricercatori di sicurezza di Project Zero di Google hanno scoperto tre varianti di vulnerabilità in molti processori X86 e ARM.
Le prime due varianti sono raggruppate sotto il nome Spectrum. La terza variante ha ricevuto il nome Meltdown.
In altre parole, Variant 1 e 2 = Spectrum e Variant 3 = Meltdown.
Questi tre difetti sono stati corretti nel software da un po ‘di tempo.

Immunità dal design

Brian Krzanich afferma che i suoi ingegneri sono riusciti a modificare parti della struttura interna dei processori per collegare due varianti di violazioni scoperte dagli esperti di sicurezza di Project Zero di Google.

Ad esempio, la prossima generazione di processori Xeon (Cascade Lake) e tutti i nuovi membri della famiglia Core di ottava generazione, che dovrebbero essere rilasciati nella seconda metà dell’anno, saranno immuni a Meltdown. variante 2 di Spectrum.

Mantenere questi processori della prima variante, d’altra parte, sembra molto più complicato. Il CEO di Intel afferma che continuerà a utilizzare le protezioni software sviluppate dai suoi ingegneri fino a nuovo avviso.

Pareti protettive

In poche parole, i suoi nuovi livelli di protezione contro Meltdown e Spectre 2, chiamati partizionamento , fungeranno da muri tra applicazioni e privilegi degli utenti, uno “spazio” finora vulnerabile a un potenziale attacco di spettro. Intel sostiene inoltre che, a differenza delle soluzioni esistenti che potrebbero influire sulle prestazioni dei propri chip, questa modifica dell’hardware non avrebbe avuto tale impatto.

” Mentre stiamo per lanciare questi nuovi chip nel mercato, dobbiamo assicurarci che soddisfino le aspettative dei nostri utenti. Meglio, dobbiamo avere prodotti tanto potenti quanto ben protetti ” , afferma Brian Krzanich.

Tutti i processori Intel ora sono immuni

È in questo stesso messaggio che il CEO di Intel afferma che tutte le famiglie di processori Intel emerse negli ultimi cinque anni possono ora beneficiare di una protezione software affidabile contro Spectre e Meltdown.
Microsoft ha anche iniziato a elencare i nuovi aggiornamenti del firmware sul suo aggiornamento del catalogo e continuerà a farlo nei prossimi giorni. I marchi partner di Intel dovrebbero anche distribuirli rapidamente ai loro clienti.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami