L’agenzia di stampa Reuters ha svelato diverse denunce di molestie e discriminazioni all’interno di Microsoft, inizialmente presentate internamente da 238 dipendenti.

Differenze di stipendio, rifiuto di aumentare o promozioni. Secondo queste denunce, la società di Redmond ha ripetutamente discriminato le donne impiegate dalla società. Peggio ancora, molti di loro dicono di essere stati molestati sessualmente. Un documento afferma che un tirocinante sarebbe stato stuprato da un altro tirocinante, prima che fosse ancora assunto dalla compagnia.

Questi fatti si sarebbero verificati tra il 2010 e il 2016, ma Microsoft respinge tutti i reclami tranne uno, considerato “fondato” dall’azienda. Tuttavia, ciò non impedisce a questi dipendenti e ai loro avvocati di tentare un’azione collettiva, che potrebbe interessare più di 8.000 donne delle 115.000 persone impiegate da Microsoft in tutto il mondo.

Da parte sua, Microsoft ribadisce che “la diversità e l’inclusione sono valori importanti per l’azienda “. Attraverso il comunicato stampa della sua portavoce, vuole vedere “i suoi dipendenti parlano chiaro se hanno dubbi, e cercano di mettere tutto a posto per renderlo più facile per loro “.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami