Ufficialmente, ci sono due tipi di utenti su Spotify. Coloro che pagano e quelli che accettano pubblicità per ascoltare la propria musica gratuitamente.
Ufficialmente, tra questi due mondi, si è insinuata una categoria alternativa: utenti di versioni pirata del servizio di streaming. Grazie ad un APK su Android o ad un App Store alternativo su iOS , è stato possibile installare una versione gratuita di Spotify rimuovendo gli annunci e permettendo di scaricare la sua musica localmente, senza mai essere disturbata. Un servizio illegale che Spotify ha finalmente deciso di affrontare .

Mail di avvertimento

“Abbiamo rilevato attività anomale nell’applicazione che stai utilizzando, quindi l’abbiamo disattivata. “ In un’email inviata a un numero di utenti sconosciuti, lo svedese ha detto di aver più ignorare. Per recuperare la loro libreria, Spotify chiede agli utenti illegali di scaricare la versione ufficiale dell’applicazione ed eliminare la versione crackata.

Dopo anni trascurati a ignorare il problema, Spotify sembra finalmente deciso a cacciare queste applicazioni che ostacolano il suo mercato. Con 159 milioni di utenti in tutto il mondo, tra cui 71 milioni di sterline, il servizio è ancora molto avanti rispetto alla concorrenza, ma potrebbe presto essere superato da Apple Music negli Stati Uniti.
L’ IPO di Spotify , avviato pochi giorni fa, ha certamente spinto l’azienda ad affrontare questo problema prima che possa danneggiare il suo futuro valore di mercato. La società ha anche chiesto a Github di rimuovere Dogfood, un popolare fork per creare versioni crackizzate di Spotify.

Secondo alcuni utenti intervistati da TorrentFreak , le applicazioni degli hacker continuerebbero a funzionare per alcuni utenti che hanno ricevuto l’e-mail, mentre altri non si collegherebbero più. Tuttavia, Spotify avverte:  “Se rileviamo l’uso ripetuto di app non autorizzate in violazione dei nostri termini, ci riserviamo tutti i diritti, inclusa la sospensione o la chiusura del tuo account. “
Il cerchio è completo. Nato dal desiderio di combattere la musica dei pirati offrendo un’alternativa più semplice, Spotify alza il tono. Le cose sono dette, la guerra è dichiarata.

 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami