È con grande tristezza che questa mattina abbiamo appreso della morte di Stephen Hawking, uno dei fisici più famosi della sua generazione, all’età di 76 anni. La notizia della morte di questo ricercatore britannico, ora una vera icona di Geek, è stata trasmessa dalla sua famiglia all’Associated Press questa mattina. Morì pacificamente nella sua casa di Cambridge la mattina presto. Vi abbiamo detto che aveva una rara forma di sclerosi laterale amiotrofica, una malattia degenerativa che paralizzava lentamente il ricercatore da quando aveva 22 anni. Al momento, secondo la BBC, i medici gli hanno dato solo pochi anni per vivere.

Stephen Hawking è morto a 76 anni: il tributo ad internet

Fu a causa di questa malattia che fu costretto a muoversi su una sedia a rotelle e non poté parlare se non attraverso un sistema di sintesi vocale. Stephen Hawking è il primo scienziato a riunire la relatività generale e la meccanica quantistica. Negli anni è diventato anche un riferimento della cultura pop con le apparizioni in The Simpsons o The Big Bang Theory. I tributi di tutto il mondo sono stati numerosi questa mattina.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami