Si sarebbe pensato che dopo aver tentato di costringere gli utenti a passare a Windows 10 , Microsoft avrebbe appreso sicuramente i propri errori. Il passaggio forzato con le notifiche ripetute o il pulsante “cancella” mancante aveva infatti avuto i risultati aziendali misti e soprattutto una valanga di rendimenti negativi. La progressione è stata piuttosto lenta: è stato necessario più di un anno affinché il sistema superasse in termini di quota di mercato di Windows 7. Nel mondo, il superamento non ha avuto luogo fino a dicembre 2017. In breve, è chiedersi se rischiare così tante critiche sia stato così produttivo.

Windows 10: presto tutti obbligati a utilizzare Edge in alcuni casi?

Ma per Edge, la situazione è ancora più difficile: il browser è stato sviluppato un po ‘tardi, mentre Chrome era già il numero 1 in molti mercati (e aveva virtualmente vinto l’ultima guerra dei browser Internet). Nonostante le innegabili qualità  Microsoft vanta, per esempio, il suo impatto particolarmente debole sull’autonomia e ancora fatica a superare il 4% della quota di mercato nel mondo. Al culmine dell’ironia, il browser macs, Safari, sta addirittura superandolo!

In questo contesto, possiamo capire che Microsoft sta cercando di salvare un progetto che ha sicuramente costato un sacco di ricerca e sviluppo. Microsoft testerà in Windows 10 Insider Preview build 17623 per Skip Ahead, una versione di Windows 10 per beta tester, una nuova funzionalità che ricorda necessariamente l’episodio di cui abbiamo appena parlato. I collegamenti in Windows Live Mail verranno ora aperti in Edge, anche se non è il browser predefinito.

Oltre a rischiare nuovamente le critiche di Microsoft, ciò non darà comunque a Edge un significativo salto di utenti. Windows Live Mail ha una quota di mercato estremamente modesta dell’1%. Due volte meno di Yahoo Mail! Per darti un ordine di grandezza, il client di posta più popolare su tutte le piattaforme è l’applicazione iPhone Mail (28%) di fronte all’applicazione Gmail (26%). Inoltre, anche il client di posta elettronica Samsung, con una quota di mercato del 5%, sta facendo meglio di Edge!

Tuttavia, gli utenti di questa anteprima dovranno dire cosa pensano di questa nuova funzionalità. Saranno quindi possibili due scenari: o Microsoft rinuncia, oppure l’azienda continua ad implementare questa funzione in un futuro aggiornamento mainstream di Windows. In quest’ultimo caso, tuttavia molto ipotetico, si può temere che Microsoft non apra ancora una volta il vaso di Pandora. E rifiuta questo processo altrove, sperando di raccogliere qualche decimo di quota di mercato.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami