Questo non è nuovo, Facebook ha un problema con Fake News . Sebbene il gruppo si sia alleato ai media o abbia modificato il suo algoritmo , nulla funziona: le false informazioni si stanno ancora diffondendo facilmente sui primi social network.
Per contrastare questa epidemia, Facebook sta prendendo in considerazione nuove alternative per limitare la diffusione di messaggi dannosi. Ultima soluzione: un sistema di valutazione per i commenti.

Non mi piace

Gli utenti che hanno a lungo rivendicato un pulsante “Non mi piace” possono gioire: il sistema di valutazione dei commenti testato da Facebook è molto simile. Sotto un commento, gli utenti ora hanno la possibilità di inserire ↑ o ↓, per richiedere che un commento sia meglio evidenziato o, al contrario, sia meno visibile. Questa non è la prima volta che Facebook ha testato questo tipo di sistema.

Con questa notazione Reddit way, Facebook fa affidamento sui suoi utenti per denunciare messaggi che, ad esempio, potrebbero essere razzisti o cospirazionisti. Disceso, questi contenuti sarebbero meno esposti. Questo potrebbe placare le tensioni e i dibattiti, a volte virulenti, dei commenti su Facebook. Il social network insiste sul fatto che ogni voto è anonimo e che il sistema non dovrebbe essere paragonato a reazioni come “Mi piace” .

Falsa idea

Unica domanda: in che modo Facebook può garantire che le emittenti di Fake News non restituiscano il sistema contro di loro? Chiedendo il voto di massa per i commenti odiosi e inviando messaggi da persone che si oppongono a false informazioni, le comunità malevoli potrebbero facilmente prosperare su Facebook.

Secondo TechRadar , la registrazione dei commenti è attualmente limitata agli utenti in Australia o in Nuova Zelanda. In caso di successo, non c’è dubbio che dovrebbe essere rapidamente esteso a tutti gli utenti.

 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami