Un piccolo numero di utenti di e-mail di Google è stato interessato per alcuni giorni da una particolare campagna di spam: infatti, le e-mail fraudolente sembrano essere state inviate dal proprio account.

Nonostante i potenti algoritmi di filtraggio di Google, alcuni hacker riescono a scivolare tra le fessure con campagne di spam creative. Da domenica 22 aprile, diversi utenti di Gmail hanno scoperto che il loro account non solo ha ricevuto spam nella loro posta in arrivo (cosa abbastanza rara su Gmail), ma che queste e-mail erano presenti anche nella cartella “Inviati”.

Ogni e-mail fraudolenta indica “me” nel campo “Inviato da” e, in base ai primi resi, una modifica della parola non sarebbe sufficiente per porre fine a questa campagna di spam. Tuttavia, secondo Google, lo spam non è auto-generato da Gmail e non viene inviato dai suoi server. La società ritiene che alcuni provider di servizi Internet siano coinvolti (tra cui Telus, un ISP canadese, tramite il proprio server telus.com) e consiglia agli utenti interessati di non rispondere a tali e-mail.

” Questo tentativo è di falsificare le intestazioni delle e-mail che davano agli utenti l’impressione che stessero ricevendo e-mail da sole, il che ha anche causato l’apparizione di questi messaggi nella cartella Inviati per errore. hanno identificato e riclassificato tutte le mail inappropriate come spam e non abbiamo motivo di credere che gli account siano stati compromessi come parte di questo incidente. Se noti un messaggio sospetto, ti invitiamo a segnalarlo come quello spam “.

Quindi stai attento se sei preoccupato.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami