La domanda continua a tornare agli specialisti degli analisti della compagnia di Cupertino: l’altoparlante collegato HomePod è un flop?

Secondo una nuova analisi di Strategy Analytics, Apple è molto indietro rispetto ad Amazon e Google nei diffusori collegati al mercato, anche dietro al gigante del commercio elettronico cinese, Alibaba. Pubblicato giovedì 17 maggio, l’analisi stima che Apple detenga il 6% degli oratori collegati al mercato, contro il 43% per Amazon e il 26% per Google, e questo nello stesso periodo. Amazon avrebbe venduto 4 milioni di altoparlanti Echo e Google avrebbe venduto 2,4 milioni di Google Home in due mesi. 

Commercializzato da febbraio, HomePod fatica a sedurre i critici, che giustamente credono che Siri non sia all’altezza degli altri assistenti intelligenti, pur evidenziando l’eccellente qualità audio del cabinet. È questo il motivo per cui Apple avrebbe spedito (e non venduto, preciso Strategy Analytics) 600.000 HomePod?

Tuttavia, è importante notare che Apple non ha ancora sperimentato un intero trimestre fiscale, il prodotto è stato lanciato a febbraio. E soprattutto che lo speaker è disponibile solo in tre paesi, negli Stati Uniti, in Australia e nel Regno Unito. Altri paesi, come Francia e Germania, dovrebbero essere aggiunti alla lista in pochi mesi (o settimane? Apple annuncia un lancio piuttosto vago “in primavera”). 

 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami