Apple non vuole più dare ad Amazon il monopolio degli ebook. La compagnia di Tim Cook prepara la sua vendetta su quella di Jeff Bezos. Sta lavorando a una nuova versione della sua app iBooks per iOS, per iPhone e iPad.

Ribattezzato semplicemente “Libri” in iOS 11.3, attualmente in versione beta per gli sviluppatori, dovrebbe includere un’interfaccia più semplice che migliori i libri letti, secondo Bloomberg .
Il design del negozio online dovrebbe essere ridisegnato per assomigliare a quello dell’App Store, già completamente rivisto da iOS 11. I download del chiosco mettono molte più applicazioni, ad esempio con interviste ai propri sviluppatori . Si può immaginare lo stesso tipo di angolo editoriale con gli autori dei libri che verranno venduti lì.

Libri audio meglio proposti

Una scheda dedicata agli audiolibri dovrebbe anche apparire nell’applicazione. Questa scelta è certamente innocente dato che Google lancia la versione audio di Play Books in 45 paesi , inclusa la compatibilità con il suo assistente vocale. Da parte sua, Amazon ha completamente rivisto l’interfaccia della sua applicazione Kindle per iOS con la versione 6.0disponibile per tre mesi.

Sappiamo che Apple vuole sempre maggiori profitti dal proprio business di servizi, i cui ricavi superano quelli generati dalla vendita di Mac . L’obiettivo di 50 miliardi di dollari di entrate annuali è stato dato da Tim Cook nel 2021, contro i 30 miliardi nel 2017. A tal fine, Apple ha rinnovato molte delle sue applicazioni, iTunes e iTunes Ad esempio, i podcast sono stati trasformati semplicemente in “Musica” e “Podcast”.

Un alunno di Amazon al timone

Apple ha anche assunto un esperto nel settore a dicembre 2017 per assumere Kashif Zafar, ex vice presidente di Audible, sussidiaria del libro audio di Amazon. In precedenza, l’esecutivo era il vicepresidente dei libri digitali di Barnes & Noble, il più grande librai degli Stati Uniti.

Nel 2012, il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha citato la Apple e diversi editori per aver presumibilmente orchestrato un aumento dei prezzi dei libri. Apple ha infine pagato $ 460 milioni nel 2016 per fermare le cause legali. Molti operatori del mercato hanno quindi protestato sostenendo che la decisione ha lasciato le mani completamente libere su Amazon. Mentre Apple detiene una quota del 9% di questo mercato negli Stati Uniti secondo AuthorEarnings , Amazon ora cattura oltre l’83%.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami