Cambridge Analytica, è finita. La società e le sue varie filiali nel Regno Unito e negli Stati Uniti dichiareranno bancarotta e cesseranno le operazioni. Un annuncio fatto ai dipendenti del gruppo da Julian Wheatland, presidente di SCL Group, la casa madre di Cambridge Analytica, e trasmesso dal Wall Street Journal. La notizia è stata poi resa ufficiale attraverso un comunicato stampa.

Negli ultimi mesi, Cambridge Analytica è stata oggetto di molte accuse infondate e, nonostante gli sforzi della società per rettificare queste informazioni, è stata denigrata per attività non solo legali, ma anche ampiamente accettate come componente. tipo di pubblicità online, sia in ambito politico che commerciale “, ha difeso il gruppo, assicurando che i suoi dipendenti agissero eticamente e legalmente.

Cambridge Analytica è accusata di appropriazione indebita dei dati personali di 87 milioni di utenti di Facebook a fini politici, per offrire contenuti mirati alle persone e influenzarli nei loro voti. Il Congresso degli Stati Uniti aveva avviato un’indagine su potenziali legami con la propaganda russa. L’elezione di Donald Trump e il “Sì” nel referendum per la Brexit sono in particolare attribuiti a loro. Ma in tutto, la compagnia ha lavorato a più di 200 elezioni in tutto il mondo.

Sentito dal Senato degli Stati Uniti sul caso di Facebook-Cambridge Analytica , Mark Zuckerberg aveva spiegato che la società non aveva rispettato le condizioni del social network, rifiutando ogni responsabilità su di esso. Se Facebook si è scusata, le promesse cambiano e sopravviveranno allo scandalo, Cambridge Analytica non è riuscita a superarla. Buone notizie? Non necessariamente. Diversi dirigenti della Cambridge Analytica hanno già creato un’altra società legata al trattamento dei dati: Emerdata.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami