Più tardi quest’anno, Chrome adotterà un nuovo approccio per indicare la sicurezza del sito. A partire da settembre, il browser non utilizzerà più un indicatore di sicurezza per evidenziare il fatto che stai visitando una pagina HTTPS.

Invece, Google emetterà semplicemente un avviso quando un sito Web non è sicuro. Come dice la società, “gli utenti devono aspettarsi che il Web sia sicuro per impostazione predefinita e verranno avvisati in caso di problemi”. Il cambiamento sta arrivando in Chrome 69.

Nel prossimo paio di versioni di Chrome, Google non si limita a eliminare la dicitura Secure e lo schema HTTPS, ma evidenzia anche i siti che non sono sicuri.

Le modifiche sono una continuazione dei piani esistenti di Google, come spiega la società:

Poiché presto inizieremo a contrassegnare tutte le pagine HTTP come “non sicure”, faremo un passo verso la rimozione degli indicatori di sicurezza positivi di Chrome in modo che lo stato predefinito non contrassegnato sia sicuro. Chrome lo distribuirà nel tempo, iniziando con la rimozione del testo “Sicuro” e dello schema HTTPS a settembre 2018 (Chrome 69).

Google continua a spiegare i cambiamenti che stanno arrivando nella prossima versione di Chrome:

In precedenza, l’utilizzo dell’HTTP era troppo alto per contrassegnare tutte le pagine HTTP con un forte avviso rosso, ma a ottobre 2018 (Chrome 70), inizieremo a mostrare l’avviso rosso “non protetto” quando gli utenti immettono i dati nelle pagine HTTP.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami