Grazie all’accordo firmato tra Facebook e diverse case discografiche (Sony, Warner Music Group, Universal Music Group, ecc.), Instagram potrebbe trarre beneficio e consentire agli utenti di scegliere la propria colonna sonora nell’enorme catalogo di Spotify.

Per aggiungere musica alle tue storie di Instagram, ci sono attualmente due metodi: lancia il brano sul tuo smartphone e poi scatta (il microfono dello smartphone registra il suono riprodotto dall’altoparlante). O ancora più vincolante, devi passare attraverso la finestra di modifica e quindi caricare il video finalizzato nella tua storia.

Ecco perché Instagram prenderebbe in considerazione l’ulteriore integrazione con Spotify e Soundcloud. Dalla scorsa settimana è possibile condividere le sue opere in una storia, ma questa nuova funzione sarebbe molto più interessante in quanto oltre alla copertina dell’album in questione, la musica sarebbe presente anche lì.

Un certo Ishan Agarwal ha trovato, nel codice della versione Android dell’applicazione Instagram, diverse tracce che indicano che l’integrazione della musica sarebbe in procinto di essere formalizzata. Instagram potrebbe ovviamente cancellare questa funzione all’ultimo momento, ma quando vediamo quanto il social network vuole imporre storie come i nuovi media collegati (addio blog, Twitter, Facebook, Vine e … Snapchat), lì non c’è motivo di tornare indietro. Soprattutto perché tutti gli accordi sono già stati firmati dalla casa madre, ovvero Facebook.

Secondo il sito di TechCrunch, le canzoni sarebbero negli adesivi, accanto alla ricerca GIF, alla condivisione della posizione e ai sondaggi. Gli utenti saranno in grado di trovare la loro canzone preferita in diverse sezioni basate su generi, stati d’animo o le ultime tendenze. Infine, come sottolinea giustamente il sito 9to5Google, una tale integrazione sarebbe anche un modo per Instagram di attaccare Musical.ly, un popolare social network dei più giovani, dove è possibile raddoppiare scene di film o fare la sincronizzazione labiale, vale a dire spostare i suoi prelievi per dare l’impressione di cantare.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami