Nella seconda metà dell’anno, è previsto che la famiglia di tablet Surface ospiterà un nuovo modello entry-level. Secondo Bloomberg , Microsoft prevede di lanciare un tablet da 10 pollici con chip Intel, per un prezzo di circa $ 400 dollari. Attualmente, l’azienda di Redmond offre solo high-end tablet Surface Pro con una tariffa che, per l’ultima generazione, è tra i 949 euro (Intel Core Configuration m3 e 128 GB) e 3099 euro (Intel Core i7 e di configurazione 1 TB ), che non è compatibile con tutte le borse di studio.

Questa non è la prima volta che la ditta di Redmond vuole posizionarsi nel segmento dei tablet entry-level. Dal 2015, la società ha provato senza successo a prendere piede con i successivi modelli Surface RT, Surface 2 e Surface 3. La produzione di quest’ultimo è stata interrotta alla fine del 2016. Da allora, Microsoft ha lasciato il campo aperto ad Apple, che continua ad offrire tablet a prezzi molto più competitivi. L’ultima generazione è disponibile da 359 euro. Consente all’azienda di Cupertino di indirizzare, tra le altre cose, il mercato specifico dell’educazione.

Più leggero di un Surface Pro, ma meno autonomo

Con il prossimo tablet, Microsoft cercherà di catturare il carrozzone. Secondo Bloomberg, il nuovo tablet sarà più leggero del 20% rispetto a un Surface Pro e dovrebbe quindi raggiungere un peso di circa 600 grammi. La sua autonomia dovrebbe essere di circa 9 ore. È ancora peggio dell’iPad, ma si sta avvicinando.

Il dispositivo beneficerebbe inoltre di un’interfaccia USB di tipo C e dovrebbe essere disponibile in diverse varianti, con 64 o 128 GB di spazio di archiviazione e connettività Wi-Fi / LTE. I bordi dello schermo sarebbero anche più arrotondati di quelli di Surface Pro. Infine, Microsoft dovrebbe offrire una serie di accessori più economici. Difficile infatti associare ad un dispositivo entry-level uno stilo a 109 euro e una tastiera a 179 euro.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami