L’amministratore delegato di Epic Games ha criticato la “irresponsabile” rivelazione da parte di Google di un bug di sicurezza nel suo famoso gioco Fortnite. Tim Sweeney ha accusato Google di aver cercato di “ottenere punti PR economici” rivelando una vulnerabilità nell’installer del gioco.

Epic ha scelto di bypassare Google Play quando ha rilasciato Fortnite per Android, portando a preoccupazioni sulla sicurezza . Venerdì scorso, Google ha rivelato dettagli di un difetto di sicurezza che potrebbe essere sfruttato per installare segretamente malware sui telefoni delle persone.

Seguendo Twitter, Sweeney ha detto che la sua compagnia ha lavorato instancabilmente per sistemare il bug dopo che era stato portato alla luce. Ha continuato a criticare Google per aver rilasciato dettagli tecnici sull’errore – sebbene Epic abbia già prodotto e eliminato una patch.

Il problema di Sweeney è che Google non ha fornito alla patch il tempo necessario per diffondersi tra gli utenti di Fortnite, aumentando il rischio che la vulnerabilità possa essere sfruttata. Ha continuato a twittare:

Mentre la preoccupazione per il numero di persone che installano il programma di installazione con patch è comprensibile, Sweeney ammette che “Google ha comunicato qualcosa in privato che stanno monitorando le installazioni di Fortnite su tutti i dispositivi Android (!) E ha ritenuto che non ci fossero molte installazioni prive di patch”.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami