Ci sono state così tante fughe di notizie sugli ultimi telefoni Pixel di Google che gli annunci di ieri sembravano poco più che una formalità. Tuttavia, Pixel 3 e Pixel 3 XL sono ora ufficiali.

Prendendo ispirazione dal design di numerosi altri produttori di cellulari, i nuovi Pixel si allontanano dai modelli precedenti e hanno una struttura in vetro. Pixel 3 da 5,5 pollici non presenta una tacca, ma il modello XL da 6,3 pollici lo fa; entrambi i telefoni sono dotati di Snapdragon 845 SoC, 4 GB di RAM e 64 o 128 GB di spazio di archiviazione e, naturalmente, Android Pie.

Google mostra ufficialmente Pixel 3 e Pixel 3 XL

Entrambi i Pixel hanno un sensore di impronte digitali montato sulle loro alette, e ci sono diffusori frontali che sono il 40 percento più forti rispetto alle generazioni precedenti. L’OLED 2160 x 1080 del Pixel 3 non è abbellito con una tacca, ma ha cornici molto grandi sia in alto che in basso. L’OLED 2880 x 1440 di Pixel 3 XL presenta una grande cornice nella parte inferiore e una tacca che potrebbe essere descritta come “pesante”. Elegante, non lo è.

Dal punto di vista della videocamera, le statistiche non sembrano troppo impressionanti. C’è un posteriore da 12 MP su entrambi i portatili, mentre in avanti ci sono due telecamere da 8 MP. Questo potrebbe non sembrare qualcosa di troppo speciale, ma Google cerca di compensare con il software gimmickry. Una funzionalità potenziata dall’intelligenza artificiale chiamata Top Shot evita il problema di scattare foto in cui i soggetti lampeggiano, c’è (presumibilmente) una discreta fotografia in condizioni di scarsa illuminazione e uno zoom potenziato. Come abbiamo visto con i nuovi iPhone, è possibile regolare la sfocatura dello sfondo dopo aver scattato una foto e ci sono anche molte altre funzionalità.

Google sta spingendo gli elementi AI dei suoi nuovi telefoni. La compagnia dice :

Se vuoi saperne di più su qualcosa che stai guardando, utilizza Google Lens, integrato direttamente nella fotocamera Pixel 3. Per scansionare e tradurre testi, trovare stili di abbigliamento simili o identificare piante e animali popolari, è ora possibile premere a lungo la fotocamera Pixel 3 per aprire facilmente l’obiettivo. Quando punti la tua fotocamera a informazioni che vuoi ricordare o non hai voglia di digitare – come un URL o un codice QR su un volantino o un indirizzo email su un biglietto da visita – Google Lens suggerisce cosa fare dopo, come creare un nuovo contatto.

Puoi contare su un ulteriore aiuto anche in altre app, tra cui Smart Compose di Gmail, ora disponibile per dispositivi mobili su Pixel 3. Smart Compose suggerisce frasi nelle tue e-mail in modo da poterle disegnare più velocemente, ovunque ti trovi. Gboard, la tastiera integrata nel tuo Pixel 3, consiglierà GIF, adesivi e altro, per rendere le tue conversazioni divertenti e coinvolgenti. Entrambi sono disponibili prima in inglese.

Google continua dicendo:

Anche l’Assistente Google è integrato in Pixel 3 per aiutarti a trovare risposte e controllare il tuo telefono e i dispositivi smart home compatibili, il tutto con una semplice compressione o usando la tua voce. Quest’anno abbiamo due nuove funzionalità di Assistente che arrivano su Pixel.

Innanzitutto, a partire dall’inglese negli Stati Uniti, l’intelligenza artificiale di Pixel 3 ti aiuta a effettuare lo screen-phone ed evitare le chiamate spam. Immagina di essere a cena con la famiglia o in una riunione al lavoro e una chiamata da un chiamante sconosciuto entra in gioco. Basta toccare “Screen call” per scoprire chi sta chiamando e perché, così come altre informazioni (come richiesto da te) . Vedrai immediatamente una trascrizione delle risposte del chiamante in modo che tu possa decidere se rispondere, rispondere toccando una risposta rapida (ad es. “Ti richiama più tardi”) o contrassegnare la chiamata come spam e respingere. . L’elaborazione dei dettagli della chiamata sul dispositivo significa che queste esperienze sono veloci, private per te e consumano meno batteria.

In secondo luogo, gli utenti Pixel negli Stati Uniti saranno i primi a ottenere l’accesso a una nuova funzionalità sperimentale di Google Assistant, basata sulla tecnologia Duplex, che ti aiuta a completare le attività del mondo reale al telefono, come chiamare un ristorante per prenotare un tavolo. Questa funzionalità sarà inizialmente disponibile a fine anno a New York, ad Atlanta, a Phoenix e nella Bay Area di San Francisco per aiutare le persone a prenotare prenotazioni di ristoranti e ad applicarsi in altre città statunitensi in futuro.

Entrambi i telefoni supportano una ricarica rapida (sette ore di utilizzo richieste da 15 minuti di ricarica). Pixel 3 ha una batteria da 2.915 mAh, mentre quella XL da 3.430 mAh; entrambi supportano la ricarica wireless.

Puoi preordinare direttamente Pixel 3 e Pixel 3 XL direttamente dal Google Store ; il Pixel 3 parte da € 899, il Pixel 3 XL da € 999. Le tue opzioni di colore sono chiaramente bianco, solo nero e non rosa. I dispositivi saranno disponibili negli Stati Uniti il ​​18 ottobre e si diffonderanno negli altri mercati il ​​1 ° novembre.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami