Mozilla ha appena rilasciato Firefox 65.0 per Windows, Mac e Linux, insieme a Firefox per Android 65.0 . Il punto saliente di questa nuova versione sono i controlli di protezione del monitoraggio migliorati, il supporto multilingue migliorato e la possibilità per gli utenti macOS di trasferire le schede sui loro dispositivi iOS tramite HandOff. Gli utenti Android dovrebbero vedere che le prestazioni di scorrimento sono migliorate.

Firefox 65 presenta un set di controlli ridisegnato per la sua funzione di blocco del contenuto. Gli utenti possono accedervi tramite l’icona “i” sulla barra degli indirizzi o visitando la sezione Privacy e sicurezza della finestra di dialogo delle impostazioni di Firefox.

Sono disponibili tre diverse opzioni: Standard, l’impostazione predefinita è dove i tracker conosciuti sono bloccati, ma solo per la modalità di navigazione privata per ora. Strict blocca tutti i tracker noti in tutte le finestre, mentre Custom consente agli utenti di scegliere il loro comportamento.

Gli utenti Mac ottengono il supporto per HandOff, consentendo loro di raccogliere le schede di navigazione aperte su iPhone e iPad con Firefox per iOS e il browser Safari integrato.

Gli utenti Windows ottengono il supporto per la tecnologia di compressione video AV1, un nuovo standard aperto supportato attivamente da Mozilla. Tutte le piattaforme ottengono un supporto migliorato per il formato di immagine WebP.

Gli utenti multilingue saranno felici di vedere una sezione linguistica aggiornata in Preferenze in cui possono installare più Language Pack e impostare l’ordine di lingua preferito sia per Firefox che per i siti Web.

Le modifiche comprendono una migliore sicurezza contro i cosiddetti attacchi “stack smashing” e un miglior blocco dei popup in grado di impedire che i siti web aprano più finestre popup contemporaneamente. Ci sono anche avvertimenti automatici prima di chiudere qualsiasi finestra del browser (anche con il ripristino automatico della sessione), e opzioni di visualizzazione aggiuntive in merito a: prestazioni (utilizzo della memoria sia per le schede che per i componenti aggiuntivi).

Gli utenti aziendali ottengono i file di installazione MSI sia per Windows a 32 bit che a 64 bit per facilitare le distribuzioni diffuse.

Gli utenti Android dovrebbero trovare lo scorrimento più veloce e più reattivo, mentre i controlli Chromecast sono stati ripristinati nella barra degli indirizzi.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami