USB Type C sta iniziando a farsi un nome ma c’è ancora un problema: non tutti i cavi USB di tipo C sono compatibili con tutto l’hardware, gli standard ei protocolli. Con conseguenze talvolta disastrose come cavi e adattatori economici che danneggiano alcuni dispositivi come il Nintendo Switch o caricabatterie che causano picchi di corrente ricaricando alcuni dispositivi .

Questo è a priori con l’intenzione di evitare tali problemi e rendere lo standard più universale in quanto USB-IF lancia un programma di certificazione. Tuttavia, quest’ultimo potrebbe paradossalmente essere sfruttato da alcuni produttori esattamente nell’obiettivo opposto.

Il consorzio dietro USB-C lancia un programma di certificazione

Il 1 ° gennaio 2019, USB-IF ha lanciato il  programma di autenticazione USB Type-C. Si tratta di un sistema di autenticazione tra caricabatterie USB di tipo C e diversi dispositivi che si collegano ad esso – inclusi i cavi stessi – per proteggere l’intera catena dall’host contro questo tipo di problema. Specificamente un dispositivo o un host può verificare l’autenticità di un cavo o caricabatterie.

Se il cavo o il caricabatterie non sono originali, il caricabatterie o il dispositivo host, a seconda dei casi, può rifiutarsi di usarlo, proteggendo l’intera catena da scariche elettriche. USB-IF dice nel suo comunicato stampa : “Tutto questo accade solo quando viene stabilita la connessione, prima che i dati inappropriati o l’elettricità possano essere trasferiti”. 

Ciò che preoccupa questo sistema di certificazione è che i produttori saranno in grado di utilizzare questa nuova funzionalità come meglio credono. Così il presidente del consorzio USB-C Jeff Ravencraft sottolinea nella stessa affermazione che questo dispositivo  “offre agli OEM [produttori di apparecchiature originali] la flessibilità di implementare un quadro di sicurezza che meglio si adatta alle esigenze specifiche dei loro prodotti. “. 

È impossibile non pensare ai cavi di ricarica per iPhone realizzati da terze parti che improvvisamente si sono trovati incompatibili con gli smartphone Apple per mancanza di autenticazione.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami