Ad oggi, i produttori di telefoni Android che volevano includere il riconoscimento facciale hanno dovuto creare le proprie soluzioni protetteo utilizzare il rilevamento facciale di base che si può ingannare con una foto. 

Presto, tuttavia, potrebbe essere relativamente comune. Gli sleuthers di XDA e 9to5Google hanno scoperto il codice in una versione iniziale di Android Q che suggerisce il supporto nativo per il riconoscimento facciale hardware. Non verrebbe utilizzato solo per l’accesso al telefono, in quanto potrebbe anche autorizzare gli acquisti e accedere alle app. Sarebbe in gran parte parallelo al sistema Face ID trovato negli iPhone più recenti di Apple , solo con maggiore flessibilità.

Non c’è certezza che questo renderà la versione finale di Android Q, che la storia suggerisce potrebbe arrivare a fine estate. In tal caso, tuttavia, potrebbe ampliare in modo significativo la disponibilità del riconoscimento facciale sicuro sui dispositivi dotati di Google.

I produttori di telefoni non hanno sempre le risorse per riversarsi nella tecnologia biometrica su misura. Ciò potrebbe renderlo disponibile a qualsiasi marchio che possa permettersi di includere sensori di profondità e hardware simile nei loro telefoni e renderlo più una questione di quale dispositivo si desidera piuttosto che dover scendere a compromessi.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami