I telefoni pieghevoli stanno rubando le luci della ribalta al Mobile World Congress di quest’anno, e pochi giorni dopo Samsung svelato il Galaxy Fold , Huawei ha formalmente tolto gli involucri dalla sua stessa scommessa. Lo smartphone pieghevole del gigante tecnologico cinese è il Mate X, proprio come previsto .

Il Mate X sfoggia un display da 8 pollici quando è aperto e la sua risoluzione dello schermo è 2480×2200. Tuttavia, il display principale si riduce a 6,6 pollici quando è piegato, con una risoluzione di 2480×1148. In una circostanza simile, il display secondario (posteriore) viene ridotto a 6,4 pollici con una risoluzione di 2480×892. Entrambi gli schermi principale e posteriore possono visualizzare la stessa cosa in modo da poter condividere ciò che stai guardando sul dispositivo con un’altra persona di fronte a te. A differenza del Galaxy Fold, però, il Mate X si piega all’esterno.

Perché il telefono è un po ‘grande da tenere, ha una presa dedicata su un lato in cui si trovano anche tutte le telecamere. Sfortunatamente, le specifiche della fotocamera del telefono non sono conosciute al momento, anche se Huawei afferma che ha ancora il marchio Leica come i suoi altri dispositivi di punta. Il suo pulsante di accensione funge anche da sensore di impronte digitali.

Ciò che la società ha rivelato finora è che Mate X includerà il supporto per una rete 5G, grazie al suo modem Balong 5000. È inoltre alimentato dal chipset Kirin 980 di Huawei, abbinato a 8 GB di RAM e 512 GB di spazio di archiviazione. Il portatile è dotato anche di una batteria da 4.500 mAh con supporto per la nuova versione Huawei SuperCharge da 55 W che, secondo la ditta, può far funzionare il dispositivo fino all’85% in meno di mezz’ora.

Il Mate X sarà disponibile a partire dalla metà del 2019 per € 2.299, anche se non ci sono ancora notizie sulla sua disponibilità regionale.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami