Ivan Frantic, ricercatore di sicurezza impiegato da Google, ha scoperto che Edge , l’ultimo browser Microsoft, eseguiva il codice Adobe Flash sviluppato da Facebook all’insaputa degli utenti. Potrebbe essere che il social network sia presente per garantire il regolare svolgimento dei giochi online sulla piattaforma.

Microsoft Edge offre l’accesso privilegiato a Facebook

Normalmente le politiche di sicurezza del browser proibiscono l’esecuzione di contenuti Flash senza consenso. Ma l’esperto ha aggiornato una whitelist segreta di 58 siti godendosi un hobby. Oltre a Facebook troviamo il portale di Microsoft MSN, Yahoo o Deezer. 

L’esperto è ancora sorpreso da questa lista e alcuni dei siti inclusi, tra cui un parrucchiere spagnolo provinciale, e si chiede se Microsoft sia consapevole della sua pericolosa operazione. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami