Se non sono più disponibili, non è perché sono stati vittime del loro successo, ma perché hanno passato l’arma a sinistra.

La domotica, gli oggetti connessi e Alexa sono diventati troppo potenti

I pulsanti Amazon Dash non sono più disponibili in commercio . Configurati e gestiti tramite l’app di Amazon, collegati al Wi-Fi, ti hanno permesso di ordinare i tuoi prodotti preferiti come pannolini, dentifricio, capsule di caffè o batterie semplicemente premendo su di essi. Tutto questo è finito o quasi … 

I pulsanti Dash sono stati lanciati nel 2015 con l’idea di rivoluzionare il modo in cui consumi, non prendendo più la briga di navigare sul sito web di Amazon ma premendo direttamente il prodotto che vogliamo ordinare.

Il concetto è riuscito a sedurre, secondo le parole di Amazon. Ma ovviamente non abbastanza. Non dimentichiamo inoltre che dal 2015 la domotica e gli oggetti connessi hanno occupato un posto molto più grande nelle nostre case e contribuito a “lasciar andare” il principio del pulsante Dash. Alexa probabilmente non è per niente .

I pulsanti non sono del tutto morti …

Anche i pulsanti hanno dato fastidio. In Germania, i tribunali hanno dichiarato il loro divieto assoluto lo scorso gennaio , adducendo il fatto che non fornivano informazioni sufficienti sul prodotto ordinato o sul suo prezzo, il che era contrario alla legislazione sulla protezione dei consumatori in Germania e svantaggio dell’utente. 

I regolatori dei pulsanti Dash possono ancora usarli e Amazon si impegna a continuare a onorare qualsiasi ordine effettuato tramite uno dei pulsanti piccoli esistenti.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami