La Apple lancerà negli Stati Uniti un servizio bancario in partnership con Goldman Sachs e Mastercard. Il produttore promette un’offerta competitiva senza costi nascosti e molto sicura. 

Apple ha approfittato del suo evento in gran parte dedicato al lancio del suo servizio di video-on-demand per introdurre la Apple Card. Come suggerisce il nome, questa è una carta di credito e servizi bancari riservati ai possessori di iPhone.

Un servizio bancario completo completamente integrato con l’iPhone

Sviluppato in collaborazione con Mastercard e Goldman Sachs, Apple Card si integra nell’app Wallet, il portafoglio digitale disponibile su iOS. I clienti di questa nuova offerta avranno il diritto a molti strumenti di gestione del proprio account e del proprio budget. 

Apple si ispirerà alle funzionalità di tracciamento delle attività di Apple Watch per fornire all’utente una panoramica del suo conto in banca . Una dashboard indicherà le spese in corso e un sistema di machine learning basato su Apple Plan indicherà con precisione i nomi dei trader, contrariamente a quanto si trova negli estratti conto oggi.

Un’offerta pensata per i consumatori americani

Verrà integrato un sistema di cashback , vale a dire i premi ottenuti per ciascuna spesa effettuata con la carta, fino al 2% dell’importo della transazione e il 3% per tutti gli acquisti effettuati presso Apple. Questo denaro viene quindi trasferito sul conto Apple Pay Cash e può essere utilizzato per acquisti futuri o per rimborsare amici, ad esempio. 

Il produttore spiega inoltre che non addebiterà alcuna commissione per transazioni internazionali o costi di manutenzione annuali.

Apple garantisce la sicurezza delle informazioni bancarie dei propri clienti. La carta virtuale è ovviamente compatibile con Apple Pay e tutte le informazioni rimangono memorizzate all’interno dell’iPhone. Apple fornirà anche una carta bancaria fisica e offre un design molto elegante, in titanio e con il nome del proprietario inciso con il laser. Non visualizza il numero di conto o il crittogramma, ancora per ragioni di sicurezza. 

Il servizio sarà disponibile negli Stati Uniti quest’estate. Il produttore non ha menzionato il mercato europeo e sembra probabile che tale offerta non arrivi a casa da diversi anni. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami