Durante una conferenza alla Stanford University, Brian Acton, co-fondatore di WhatsApp con Jan Koum, ha lanciato ancora una volta una discussione che spinge gli utenti a cancellare il loro account Facebook . In primo luogo, è tornato ai motivi che lo hanno portato ad accettare di fare affari con Facebook, segnala BuzzFeed .

Il co-fondatore di WhatsApp ti incoraggia a lasciare Facebook

“Il modello di business di WhatsApp era: ti venderemo un servizio per un anno per un dollaro. Non è stato straordinariamente redditizio, ma se hai un miliardo di utenti … guadagni $ 1 miliardo di entrate all’anno. Questo non è quello che vogliono Google e Facebook. Vogliono miliardi di dollari “, dice Acton, accusando i giganti della rete di invadere la privacy degli utenti di Internet al solo scopo di realizzare profitti. 

Successivamente, evoca la difficoltà con cui Facebook, Apple o Google modera il contenuto sulla loro piattaforma. Loro “hanno difficoltà a decidere che cosa è l’incitamento all’odio o no. Apple sta lottando per decidere quale sia una buona applicazione e quale sia una cattiva applicazione. Google sta lottando per determinare quale sia un buon sito Web e un sito Web sbagliato. Queste aziende non sono attrezzate per prendere queste decisioni “, afferma il co-fondatore di WhatsApp. Secondo lui, gli utenti di Internet danno troppo potere a questi giganti della rete. “Compriamo i loro prodotti. Ci registriamo per questi siti. Elimina Facebook, giusto? “ Conclude Acton.

Questa non è la prima volta che Brian Acton ha affrontato la piattaforma di Mark Zuckerberg. Alcuni mesi dopo aver lasciato WhatsApp, ha spiegato rammaricandosi “di aver venduto la privacy dei suoi utenti a Facebook” . Nel processo, ha lanciato l’hashtag DeleteFacebook per incoraggiare gli utenti a lasciare Facebook . 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami