Google ha rilasciato un nuovo rapporto sulla sicurezza e Android . Il rapporto fa il punto sulle statistiche per l’anno 2018. Solo lo 0,08% dei dispositivi Android che utilizzano esclusivamente Google Play Store per installare applicazioni sono stati colpiti da malware . Coloro che utilizzano fonti esterne sono stati otto volte più colpiti da applicazioni dannose con un tasso dello 0,68%, anche se le vittime sono diminuite del 15% rispetto al 2017.

Sicurezza Android: Google vede miglioramenti

Considerando il caso specifico di dispositivi che utilizzano lo strumento di riproduzione proteggere la sicurezza integrata nel Play Store, Google ha rilevato un calo del 20% delle vittime di applicazioni dannose . smartphone colpite è aumentato da 0,56% nel 2017 al 0,45% nel 2018, che porta Google a parlare di “migliorare la salute dell’ecosistema Android” con il suo strumento anti-malware.

Ogni giorno, Google Play Protect esegue la scansione di 50 miliardi di app su oltre 2 miliardi di dispositivi. La funzionalità è ora abilitata di default su tutti i nuovi smartphone Android. A questo si aggiungono oltre un milione di app bloccate sul Play Store anche prima della pubblicazione , come indicato da Google in un precedente report.

Il nuovo documento evidenzia anche l’importanza degli aggiornamenti per proteggersi dalle applicazioni dannose. Da una versione di Android a un’altra, vengono applicate numerose correzioni per migliorare la sicurezza del sistema operativo. Nel 2018, lo 0,65% dei dispositivi con Android 5 Lollipop è stato infettato da malware, rispetto allo 0,55% dei dispositivi Android 6 Marshmallow. Il tasso va allo 0,29% per Android 7 Nougat, allo 0,19% per Android 8 Oreo e allo 0,18% per Android 9 Pie.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami