Una violazione della sicurezza è stata scoperta in molti chip prodotti da Qualcomm, segnala i nostri colleghi ZDNet . Un ricercatore di nome Ryan Keegan assicura infatti un hacker in grado di recuperare dati e la crittografia chiavi private memorizzate in una zona sicura di componenti di Qualcomm.

Android: elenco delle CPU Qualcomm interessate dalla vulnerabilità

Sfruttando la violazione, un aggressore esperto può sequestrare password remote e dati privati ​​memorizzati da determinate applicazioni. Ovviamente, l’esperto ha avvertito Qualcomm e Google dell’esistenza di questo difetto. Ricordate, un difetto di questo genere aveva già toccato i chip Qualcomm nel 2015. Ecco la lista di Qualcomm CPU colpiti dalla falla identificata da Keegan Ryan:

  • IPQ8074
  • MDM9150
  • MDM9206
  • MDM9607
  • MDM9650
  • MDM9655
  • MSM8909W
  • MSM8996AU
  • QCA8081,
  • QCS605
  • Qualcomm 215
  • SD 210 / SD 212 / SD 205
  • SD 410/12,
  • SD 425
  • SD 427
  • SD 430
  • SD 435
  • SD 439 / SD 429
  • SD 450
  • SD 615/16
  • SD 415
  • SD 625
  • SD 632
  • SD 636
  • SD 650/52
  • SD 712 / SD 710 / SD 670
  • SD 820
  • SD 820A
  • SD 835
  • SD 845 / SD 850
  • SD 8CX
  • SDA660
  • SDM439
  • SDM630
  • SDM660
  • Snapdragon_High_Med_2016
  • SXR1130

Come puoi vedere, tutti i chip che alimentano i recenti smartphone Android di fascia alta sono nella lista. I modelli più recenti, con Snapdragon 855 , sfuggono a questo difetto. Se il tuo smartphone è dotato di un SoC dall’elenco sopra, ti invitiamo a installare senza ulteriori ritardi la patch di sicurezza Android di aprile 2019.

Come sottolinea ZDNet, molti smartphone potrebbero essere ancora vulnerabili per molti mesi. Alcune delle CPU elencate alimentano effettivamente dispositivi più vecchi o entry-level. In alcuni casi, i produttori non spingeranno quindi a proporre la patch. Molti dispositivi datati ricevono aggiornamenti di sicurezza solo ogni 3, 3 o 6 mesi. 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami