Google annuncia nuove funzionalità in Chrome che ridurranno i “download a rischio”. E per raggiungere questo obiettivo, la società intende affrontare contenuti considerati misti. 

Si tratta di siti che si caricano attraverso una pagina HTTPS ma includono contenuto HTTP non sicuro. Questi siti sono generalmente in grado di mettere a rischio gli utenti e Google non ha mai nascosto che non gli piacevano i siti che trascuravano la loro sicurezza .

Google Chrome bloccherà presto i download sospetti

In un messaggio inviato ai membri del World Wide Web Consortium (W3C), Google afferma la propria intenzione di impedire determinati download in Chrome . Le modifiche annunciate riguardano solo alcuni tipi di file ad alto rischio che gli autori di virus utilizzano principalmente per diffondere il malware. Questo tipo di file .exe (Windows), DMG (MacOS) CRX (estensioni di Chrome), ma anche il tipo di file di archivio zip , gzip, bzip, tar, rar o 7z.

Google invita altri browser a supportare l’iniziativa affrontando i download che potrebbero comportare rischi per la sicurezza. 

L’azienda afferma di non voler bloccare attualmente avvia download da pagine non protette che caricano via HTTP perché avverte già agli utenti un “non garantiti” accanto alla barra degli indirizzi.

Per il momento, queste misure non sono ancora state implementate in Google Chrome, ma questo sarà il caso in uno dei futuri aggiornamenti. Mozilla è visibilmente pronto a seguirne l’esempio. 

Un rappresentante della fondazione ha dichiarato al sito ZDnet che è interessato a questa idea, che è in linea con le precedenti misure già adottate su Firefox per proteggere gli utenti da contenuti non sicuri.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami