Abbiamo sentito che stava arrivando ed è ora ufficiale. Intel non è in grado di offrire chip 5G per smartphone e abbandona il suo programma che prevedeva il rilascio del modem 5G XMM 8160 entro il 2020. La prima azienda interessata da questa decisione è nientemeno che Apple i cui chip Intel era gradualmente diventata la sua unica opzione sin dall’inizio della sua guerra con Qualcomm.

Intel abbandona il suo progetto modem 5G per smartphone

La società lo ha annunciato tramite un comunicato stampa diffuso martedì 16 aprile. ” Continueremo a rispettare i nostri attuali impegni per la linea di modem 4G esistente, ma non prevediamo di lanciare un modem 5G per i cellulari .” L’azienda non rinuncia a tutte le sue ambizioni e ” continuerà a investire nelle sue attività nell’infrastruttura delle reti 5G“. Continuerà inoltre a studiare “opportunità” per i chip 4G e 5G nei PC e negli oggetti connessi.

D’altra parte, ” nel mercato dei chip di rete per smartphone, è diventato chiaro che non c’era alcun percorso verso la redditività ” , ha dichiarato Bob Swan, CEO di Intel.

 Apple è stata una delle prime a essere consapevole delle sue difficoltà. Per diversi mesi, la compagnia di Cupertino stava cercando di trovare un fornitore di modem 5G valido per il suo futuro iPhone, che suggeriva un ritardo .

Si è rivolto a Samsung, che ovviamente non è pronto a fornire il suo modem Exynos 5100 5G in quantità sufficiente . Apple era in un vicolo cieco, con solo opzioni per Huawei e Qualcomm. Da entrambe le parti, la scelta sembrava quasi impossibile. 

Huawei si è offerta volontaria per equipaggiare l’iPhone con il suo modem 5G, ma questa opzione non è un’opzione per Apple in un Trump America che è diventato troppo ostile alla società cinese. 

Infine, la società di Cupertino e Qualcomm sono riusciti a seppellire l’ascia di guerra e trovare un terreno comune.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami