Ipocrisia, violenza, sabotaggio: le accuse di Jonathan Nightingale contro Google sono pesanti. Per anni, dalla prima ora di Google Chrome , l’azienda avrebbe continuato a disabilitare Firefox parassitando piccoli bug sulle sue applicazioni. Una strategia malevola che gli ha permesso oggi di contenere fino al 70% del mercato dei browser web.

“Ops, è un incidente”

L’account Twitter di Jonathan Nightingale ha provocato solo i tweet di Google la scorsa settimana. Durante otto anni di collaborazione con Google, Nightingale era certo che ” le due società erano sulla stessa pagina “. Quindi Google Ads, Gmail e altri documenti Google hanno iniziato a soffrire di ” bug su Firefox “, anche per classificare il browser come ” incompatibile “ da alcuni siti demo. 

Cercando costantemente risposte, a Nightingale è stata detta la stessa cosa: ” Ops, è un incidente, sarà risolto entro due settimane “. E questi incidenti sono accaduti ” centinaia di volteMa Nightingale è chiaro su questo: questi errori non riguardavano l’incompetenza, ma il sabotaggio consapevole.

Un drastico calo del numero di utenti

Questa ripetizione di bug avrebbe drasticamente ridotto il numero di utenti di Firefox, in favore di una migrazione a Google Chrome. Tanto che la ditta di Alphabet Inc. detiene ora il 68% del mercato dei browser secondo NetMarketShare, contro il … 9% per Firefox. 

Proprio l’anno scorso, Chris Peterson, Program Manager di Mozilla, ha accusato Google di ” aver rallentato consapevolmente le prestazioni di YouTube su Firefox e Edge “.

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami