La prossima grande revisione di Windows 10 è ora prevista per il mese di maggio . La versione 19H1 , tra le altre correzioni e miglioramenti, rivedràcompletamente il processo degli aggiornamenti.

I principali aggiornamenti possono ora essere posticipati

Windows Update non imporrà più l’installazione di aggiornamenti delle funzionalità , che potrebbero essere posticipati in base alla disponibilità dell’utente. Gli aggiornamenti di sicurezza verranno ora offerti separatamente , per distinguere tra le correzioni urgenti, necessarie per proteggere il computer dai rischi di una vulnerabilità. 

Windows Update avviserà occasionalmente della disponibilità di un aggiornamento delle funzionalità (due sono offerte annualmente), ma richiederà sempre l’approvazione dell’utente prima di procedere con l’ installazione e il riavvio del computer. questo implica.

Microsoft vuole rendere il processo di aggiornamento meno restrittivo di oggi

Attenzione però: Microsoft afferma che posticipare un aggiornamento delle funzionalità sarà possibile solo se la versione di Windows utilizzata è considerata valida da Microsoft. Una volta trascorso questo tempo, Windows Update imporrà il download e l’installazione. Microsoft stima 18 mesi di validità per una versione principale di Windows 10. 

Microsoft spera di mettere a tacere i molti critici che sono infuriati nel vedere riavviare le proprie macchine in qualsiasi momento, più spesso nel mezzo della stesura di un documento urgente o un giorno di lavoro.

Buone notizie per gli utenti che sono rimasti nelle versioni 1803 e 1809 (le due versioni principali pubblicate nel 2018): avranno anche il diritto a questo importante cambiamento nel processo di aggiornamento di Windows 10 molto presto.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami