La decisione non è stata facile e ha suscitato quasi sei anni di dibattito nei team di gestione di Google . L’editore del browser Chrome finirà per integrare nelle prossime settimane i sistemi di sicurezza che bloccano i cookie pubblicitari e gli strumenti di tracciamento della navigazione.

Google protegge sia la privacy che la sua fonte di reddito

Ansioso di preservare la privacy dei propri utenti dopo lo scandalo di Cambridge Analytica che ha toccato Facebook nel 2018, Google non dovrebbe dimenticare la sua attività pubblicitaria che garantisce quasi tutto il suo fatturato. 

Chrome beneficerebbe di una whitelist , costituita da strumenti di tracciamento sviluppati dalla società per continuare a offrire annunci personalizzati ai propri clienti. Gli inserzionisti non dovrebbero essere molto contenti del vantaggio competitivo di Google nel suo browser, che è anche un leader globale nel settore. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami