Mozilla ha reso la sicurezza di Firefox una priorità. È anche una delle armi su cui la fondazione conta per riconquistare gli utenti. In una nota pubblicata il 2 maggio sul suo blog, ha annunciato nuove misure contro le estensioni che potrebbero ospitare malware. A partire da giugno, Firefox non accetterà più componenti aggiuntivi che contengono codice nascosto.

Firefox va in guerra contro le estensioni che nascondono il codice dannoso

Lo scorso ottobre, Google ha fatto un passo simile in merito a Chrome e ha spiegato che il 70% delle estensioni contenenti malware utilizza tecniche di mascheramento del codice sorgente. Mozilla, dal canto suo, ha annunciato che dal 10 giugno 2019 tutte le estensioni che utilizzano questo tipo di tecnica saranno bandite dalle estensioni del negozio.

Queste tecniche sono ben note nell’ambiente informatico come codice impenetrabile . Come spiega il sito web Zdnet , non si tratta in senso stretto di nascondere il codice sorgente, ma ” un atto deliberato da parte di alcuni sviluppatori che scrivono il loro codice in modo tale da renderlo difficile da comprendere. gli umani mentre sono interpretabili dalle macchine.

Mozilla specifica che alcuni tipi di codice non rientrano in questa categoria. ” Continueremo a consentire il codice miniato, concatenato o generato dalla macchina finché il codice sorgente sarà visibile.” Lacompressione minification o codice si riferisce ad una pratica di rimozione degli spazi, nuove linee o ridurre le variabili per migliorare le prestazioni.

Questa metrica fa parte di una serie di modifiche alla politica sulla sicurezza e sulla privacy di Firefox. “Bloccheremo le estensioni in modo più proattivo se provassero a violare le nostre politiche. Analizzeremo in modo più ampio le pratiche che compromettono la sicurezza degli utenti e determinano se il blocco è appropriato  , ha affermato Mozilla.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami