Alla 72° Assemblea Mondiale della Sanità a Ginevra, l’OMS riconosce ufficialmente il “disturbo dai videogiochi” e sarà applicato dal 1 ° gennaio 2022.

La dipendenza dal videogioco è una malattia riconosciuta dall’OMS

Il disturbo di gioco è definito dall’OMS come “un comportamento correlato alla pratica di videogiochi e giochi digitali, che è caratterizzata da una perdita di controllo sul gioco d’azzardo, aumento della priorità data al gioco, al punto che ha la precedenza su altre aree di interesse e attività quotidiane, e la prosecuzione o l’aumento della pratica del gioco d’azzardo nonostante le ripercussioni dannose “ .

“Se questo disturbo viene diagnosticato come tale, il comportamento dovrebbe essere di severità sufficiente a provocare una significativa alterazione del personale, familiare, sociale, educativo, professionale o di altri settori importanti di funzionamento, e in linea di principio , manifestare chiaramente per un periodo di almeno 12 mesi “ , spiega. Quindi questi sono sintomi a lungo termine: se trascorri tutto il tuo tempo libero su Cyberpunk 2077 per un mese in cui viene rilasciato, non c’è motivo di preoccuparsi.

Inoltre, l’Organizzazione Mondiale della Sanità afferma che “gli studi dimostrano che il disturbo dei videogiochi colpisce solo una piccola percentuale di persone che usano giochi digitali o videogiochi” . Questo non è per stigmatizzare una comunità spesso denigrata dai media e dalle istituzioni pubbliche, ma c’è stato un tempo, ma per riconoscere alcuni rischi di abuso in alcuni individui, che quindi rischiano la loro salute fisica e psicologica.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami