Fondatore e capo di Facebook dal suo debutto, Mark Zuckerberg potrebbe essere rimosso dal mastodonte che ha creato lui stesso. Il 30 maggio 2019 si terrà una riunione degli azionisti in cui gli investitori dovranno votare per il rinnovo o meno del controverso Zuckergberg a capo dell’azienda. E non è mai sembrato così in pericolo, riferisce Fox News .

Facebook senza Mark Zuckerberg, presto una realtà?

Due gruppi di attivisti stanno comunque spingendo per la figura pubblica del social network e quello che è diventato un vero marchio non viene reinvestito nelle sue funzioni. Denominato Color of Change e Majority Action, il loro obiettivo è quello di portare Mark Zuckerberg fuori dal board di Facebook e impedirgli di tenere qualsiasi posizione responsabile all’interno dell’azienda.

“La struttura di governance di Facebook minaccia i diritti civili dei suoi utenti e gli interessi finanziari dei suoi azionisti”, ha affermato Rashad Robinson, presidente di Color of Change. 

Richiede “un cambiamento duraturo per affrontare la disinformazione, la discriminazione, i movimenti violenti e le violazioni dei dati personali che mettono a rischio gli utenti” . Secondo lui, “gli azionisti sono minacciati dall’incapacità della società di rendere i diritti civili una priorità” .

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami