L’app Chrome Remote Desktop non è necessariamente il software più conosciuto di quelli sviluppati da Google , ma è molto utile per la risoluzione dei problemi del computer dei suoi genitori o di un parente remoto .

L’accesso remoto ora va esclusivamente al browser

Google vuole semplificare il processo con Chrome 75 , integrando ora tutte le funzionalità del suo software nel web . Non è necessario chiedere al proprio interlocutore di scaricare l’applicazione, è sufficiente inserire l’indirizzo https://remotedesktop.google.com nel browser per stabilire la connessione. 

Affinché il servizio funzioni, il sito chiederà semplicemente di installare un’estensione tramite il browser, quindi di comunicare un codice di accesso all’altoparlante per assumere il controllo della macchina dalla propria finestra di Chrome . 

L’editore ha anche aggiunto nuove funzionalità come la sincronizzazione clipboard tra i due dispositivi, ideali per copiare e incollare prezioso tempo durante il supporto o supporto per configurazioni multischermo.

Chrome Remote Desktop non funzionerà entro la fine di giugno

Parallelamente a questo nuovo servizio, Google ha fatto attenzione a indicare che l’applicazione Chrome Remote Desktop chiuderà i battenti il ​​30 giugno, il che non dovrebbe essere un problema per molte persone, dal momento che questa nuova integrazione è più pratica oggi . 

Le applicazioni mobili Android e iOS sono ancora disponibili per accedere allo stesso tipo di servizio dal proprio smartphone o tablet. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami