Pro Evolution Soccer si rinnova e, come al solito, il primo posto della sua presentazione è all’E3 di Los Angeles . Quest’anno con il cambio di nome incluso, dal momento che il gioco è ora chiamato eFootball PES 2020

Ma il nome non è l’unica cosa che è cambiata da una saga che da molto tempo è tornata, stabilizzata e tutelata al suo grande avversario. La scorsa stagione abbiamo avuto una partita di altezza in campo, anche se meno attraente nelle opzioni e nelle modalità. 

Durante le prime battute con il gioco, abbiamo avuto due cose chiare. Il primo, che stiamo affrontando un’evoluzione di PES 2019 , un gioco che ha pochi colpi a livello giocabile e che mostra una grande forza in quasi tutti i fronti che propone. Il secondo, che stiamo affrontando un titolo più dinamico e agile nel controllo dei giocatori. 

camp nou efootball pes 2020
camp nou efootball pes 2020

È un tema trito e abbiamo sempre visto miglioramenti nel movimento. In cui quei movimenti sono talvolta comparsi eccessivamente legnosi. 

Konami ha annunciato nel contesto dell’E3 a Los Angeles, l’ultima parte del concorrente FIFA, che uscirà per PC, Xbox One e PS4 dal 10 settembre, ma con un nuovo nome aggiunto. Perché l’ultima parte sarà eFootball PES 2020. Quello che Konami vuole trasmettere è lo stretto legame con le moderne modalità online e stabilire PES 2020 come titolo eSport. 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami