Secondo un sondaggio del Washington Post , molte app iOS utilizzano l’opzione “aggiornamento in background” per inviare regolarmente i propri dati a agenzie di analisi pubblicitaria o di marketing. Nell’arco di una settimana di test, i nostri colleghi del Washington Post hanno individuato fino a 5400 tracker pubblicitari attivi su applicazioni iOS . Per studiare il fenomeno, hanno fatto affidamento sulle applicazioni della ditta di sicurezza informatica Disconnect.

iPhone: come impedire alle app iOS di spiarti

“Alle 23:43, una società chiamata Amplitude ha ricevuto il mio numero di telefono, indirizzo email e posizione esatta. Alle 3:58, un’altra azienda chiamata Appboy ha ricevuto un’impronta digitale del mio telefono “, afferma il sondaggio. In altri casi, le applicazioni trasmettono persino il tuo indirizzo IP. Per evitare che questi trasferimenti interferiscano con il tuo utilizzo, i cookie agiscono soprattutto di notte.

Per raccogliere regolarmente i tuoi dati personali, giorno e notte, le applicazioni sono piene di snippet pubblicitari che sfruttano l’aggiornamento sullo sfondo del tuo iPhone. Questa funzione ti consente di aggiornare i loro contenuti quando non stai utilizzando l’app. L’opzione consuma anche una certa quantità di energia. Se desideri impedire che i tuoi dati vengano inviati agli inserzionisti per l’analisi, ti consigliamo di disattivare l’opzione:

  • Vai alle impostazioni del tuo iPhone
  • Vai alla sezione generale
  • Fai clic su Aggiorna sfondo
  • Deseleziona la casella Aggiornamento in background

D’ora in poi, l’applicazione non sarà in grado di condividere i tuoi dati se non è attiva. Tra le applicazioni target di The Washington Post ci sono Microsoft OneDrive, Mint, Nike, Doordash, Spotify, Yelp e The Weather Channel. Questi ovviamente non sono gli unici. Il sondaggio cita anche le domande di Google o, non a caso, di Facebook. 

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami