$ 25,3 milioni, ecco cosa pagherà Microsoft per porre fine a diverse indagini per corruzione. Un primo accordo con la SEC, l’autorità per i mercati finanziari negli Stati Uniti, riguarda attività dubbie in Ungheria, Arabia Saudita, Tailandia e Turchia. La società americana si impegna a pagare 16,6 milioni per chiudere questo primo file.

Microsoft Ungheria pagherà anche $ 8,75 milioni come parte di un accordo con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. L’azienda “ammette, accetta e riconosce la responsabilità delle pratiche dei propri dipendenti”, scrivono i nostri colleghi a Challenges .

Tuttavia, rifiuta la sua diretta responsabilità. Brad Smith, presidente di Microsoft, ha scritto in una e-mail ai dipendenti del gruppo che questi accordi “riguardano cattive pratiche di dipendenti totalmente inaccettabili”. Ha aggiunto che il “piccolo numero” di dipendenti della filiale ungherese è stato ringraziato.

Corruzione, viaggi e regali

In questo caso, Microsoft Ungheria è accusata di recuperare $ 14,6 milioni dalla vendita di licenze software a enti pubblici tra il 2013 e il 2015. In particolare, alcuni dipendenti hanno spiegato alla società che erano necessari sconti. per vincere questi contratti. In effetti, il denaro risparmiato ha permesso loro di pagare tangenti ai dipendenti pubblici. Da parte sua, Microsoft ha registrato questi importi come normali spese operative. L’accusa ha riconosciuto la responsabilità dei soli dipendenti.

D’altra parte, la controllata turca non sapeva come spiegare uno sconto su una transazione. Infine, la ditta Redmond è stata accusata di offrire regali e viaggi a funzionari tailandesi e sauditi attraverso un sistema più opaco di “fondi neri” gestiti da terzi.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami