Dopo alcune settimane in beta, Chrome 76 è finalmente disponibile in una versione stabile su tutte le piattaforme. Il browser introduce diverse nuove funzionalità, a partire dal blocco predefinito di Adobe Flash. 

I plugin sono stati una disgrazia per diversi anni e nonostante la sua morte sia stata annunciata per il 2020, la sua eliminazione finale rimane problematica per i browser, molti siti dipendono ancora dalla tecnologia. Nel 2015 Google ha iniziato a bloccare alcuni contenuti Flash prima di abilitare HTML5 per impostazione predefinita nel 2016. Il 2019 segna un nuovo punto di svolta.

Chrome 76 è disponibile per il download, quali sono le novità?

Con Chrome 76, Adobe Flash è disabilitato per impostazione predefinita in quanto era già stato trovato nella versione beta. Ora, tutto il contenuto Flash, senza eccezioni, viene automaticamente bloccato. Questo non significa che non puoi giocare ad alcuni dei tuoi giochi preferiti su Internet se usano ancora la tecnologia Flash come la maggior parte. È ancora possibile attivare Flash in Google Chrome 76 .

L’altro grande cambiamento introdotto da Chrome 76 è la disabilitazione dell’API FileSystem quando l’utente è in navigazione privata . Annunciato per diverse settimane, questo cambiamento è finalmente attivo. Esso impedisce siti web per rilevare quando è attivata la modalità di navigazione in incognito . Inoltre, Chrome ora consente ai siti Web di apparire automaticamente in modalità oscura quando è abilitato anche nel sistema operativo.

La nuova versione di Google Chrome ha iniziato a essere lanciata il 30 luglio. Puoi scegliere se aspettare fino a quando non è disponibile al tuo livello se non è ancora il caso o scaricarlo direttamente sul sito di Google (Desktop). Lo stesso per il Play Store. Se il tuo dispositivo non è ancora idoneo, puoi comunque passare attraverso l’APK disponibile su Apkmirror.

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami