Bypassare le sanzioni statunitensi e rafforzare le finanze interne allo stesso tempo, Cuba ci pensa seriamente. 

Criptovaluta per mitigare le sanzioni statunitensi

La crescita cubana sta attraversando una grave crisi, in particolare a causa delle sanzioni imposte dagli Stati Uniti . In particolare, vogliono regolare l’industria turistica dell’isola, che la accusa di legami economici con le autorità locali e militari. 

Le ragioni di questa crisi sono molteplici. Le esportazioni sono attualmente in calo e l’embargo commerciale si sta stringendo con la presidenza di Donald Trump. Inoltre, gli aiuti venezuelani sono diventati molto meno importanti. 

È per questa serie di motivi che Cuba sta attualmente pensando a un modo per stimolare e rilanciare la sua crescita .

Un revival della crescita di Cuba

L’obiettivo di Cuba? Copia l’idea del Venezuela di criptovaluta. L’anno scorso, il Venezuela ha introdotto in modo efficace l’uso della criptovalutaper evitare sanzioni statunitensi. E sebbene non sia mai stato lanciato correttamente, aiuta anche a prevenire l’iperinflazione. 

Il presidente cubano Miguel Diaz-Canel si è espresso per annunciare diverse misure, inclusa la criptovaluta. 

Ciò che consente di effettuare operazioni finanziarie senza rivelare la propria identità sarebbe un mezzo per aggirare le sanzioni imposte al turismo cubano e agli investimenti stranieri effettuati sull’isola. Ciò consentirebbe, in breve,. Soprattutto perché i prezzi sono già congelati dal governo e dalle autorità dell’isola, in modo che il potere d’acquisto degli abitanti sia mantenuto . 

Tuttavia, questa e altre misure annunciate non sarebbero sufficienti. Da un lato, secondo i cubani, ciò non sarebbe sufficiente per colmare le lacune e portare a una ripresa economica. D’altra parte, nulla assicura che questa criptovaluta funzioni . Potrebbe presto essere aggiunto all’elenco delle attività sanzionate da Donald Trump, così come la criptovaluta venezuelana. 

Lascia una recensione

Please Login to comment
avatar
  Subscribe  
Notificami